Contattaci

Nonsolokiver
Novità, trend di mercato
e curiosità

News

Mobile Marketing & Service: crederci per fare il salto!

7 febbraio 2013 10:43
Evidenza_771x450

Mobile Advertising: un mercato che sembra ancora piccolo, ma che rappresenta già il 7% del totale mercato della pubblicità su Internet e che è destinato a crescere molto velocemente.” (cit. Professore Umberto Bertelè, presidente del MIP School of Management).

Questo uno dei temi principali discussi Mercoledì 30 gennaio 2013 presso l’Aula De Carli del Politecnico di Milano durante la presentazione dei risultati della nuova ricerca dell’Osservatorio Mobile Marketing & Service.

Ma perché il Mobile è importante? Giuliano Noci, Professore Ordinario e delegato del Rettore per l’internazionalizzazione dell’Ateneo, spiega come nel mobile ci sia la massima espressione dell’attività social delle persone, che sono voraci utilizzatori di informazioni real time e con ben il 71% di individui che fa ricerca pre-acquisto su device. Ed ecco come anche l’attenzione si trasforma, diventando altamente qualificata, quindi anche le aziende devono evolversi in questo senso. “Non solo ingaggiare le menti, ma anche i cuori” (cit. G.Noci).

Il Mobile è fondamentale per gestire la relazione con il consumatore e lo dimostrano chiaramente questi dati:

  • 20 milioni sono i Mobile Surfer, ovvero utenti che si collegano a Internet dal proprio Smartphone
  • Il 61% dei Mobile Surfer italiani naviga tutti i giorni
  • La durata della connessione giornaliera media ha raggiunto i 60 minuti
  • Crescono gli utenti che utilizzano il Mobile contemporaneamente ad altri media, fino ad arrivare a 5,7 milioni (il binomio più diffuso è tv-smartphone/tablet). A questo proposito anche Kiver ha pubblicato un’interessante infografica, qui tutti i dettagli
  • La diffusione di Smartphone ha raggiunto il 50%, ma le previsioni dicono che ha buone probabilità di arrivare all’80% nel 2015
  • 90 milioni di euro utilizzati per la pubblicità veicolata sul cellulare (7% degli investimenti 2011, con prospettive che puntano al 10% per il 2013)
  • 55% la crescita del Mobile Advertising con annunci, banner, dem e sms

Aldilà di quanto finora sperimentato, si osserva un forte interesse da parte delle imprese a comprendere le potenzialità del Mobile Marketing. Nel 2012 infatti hanno investito in maniera più forte utilizzandolo sia come strumento a supporto di attività come l’SMS che, contrariamente a quanto si pensi, è un mezzo ancora efficace e vivo, sia attraverso la carta fedeltà dematerializzata sulle Apps, per la gestione della propria raccolta punti, ecc..

Nonostante questo, il Digital Pil Italiano è del 2% contro il 5% della media europea, ecco quindi che diventa fondamentale “crederci per fare il salto”. Non basta il budget, ma serve viralità e soprattutto come ha affermato Andrea Boaretto, responsabile della Ricerca dell’Osservatorio Mobile Marketing & Service, “ vola solo chi osa farlo”.