Contattaci

Nonsolokiver
Novità, trend di mercato
e curiosità

News

Kiver va a SMAU 2012: workshop, startup e tante novità

24 ottobre 2012 10:10
stampa_3d

Innovazione e startup sono le keywords della 49esima edizione di SMAU, l’Esposizione Internazionale di Information & Communications Technology che ogni anno ospita tutti i principali player del settore: dai grandi nomi delle multinazionali, a un vasto e variopinto carnet di giovani imprenditori di nuove tecnologie. Noi di Kiver c’eravamo, ecco il nostro report!

All’insegna dell’innovazione, tema ribadito anche durante la cerimonia di apertura della fiera dal Ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera, si è svolta questa edizione di SMAU, che tra i temi clou di discussione ha affrontato quello dell’Agenda Digitale e degli auspicati sviluppi della Pubblica Amministrazione e dell’economia digitale. Per un totale di circa 500 espositori, hanno partecipato all’evento visionari e guru del settore informatico internazionale, ma sopratutto una miriade di nuove realtà e startup che in questo palcoscenico sono venute a presentare modelli in fase di incubazione e sistemi innovativi e hanno gareggiato tra loro per aggiudicarsi il neonato Premio Lamarck.

DriveFarm_SMAUTra questi i fiorentini di Kentstrapper, ideatori di un modello di stampante 3D che consente di creare velocemente dei prototipi da produrre su larga scala; i fondatori di Meetale, una piattaforma ibrida tra un social network letterario e un portale di autopubblicazione gratuita; l’azienda di Parma Seabreath, che ha presentato il suo sistema modulare per ricavare energia dal moto ondoso e infine Zero 12, la startup che ha prodotto DriveFarm, un file server sviluppato per le aziende che desiderano conservare in sicurezza i propri dati e documenti su Cloud.

Premiate anche Laura Sapiens, la società produttrice di EGO! Smartmouse, un inedito dispositivo di interazione che permette di trasferirire i file da un computer all’altro con semplici movimenti del polso e M2Tech per i suoi sistemi audio di riproduzione della musica digitale ad alta risoluzione.

Accanto a queste realtà emergenti, si sono svolti tre giorni di workshop formativi che hanno affrontato vari temi, dal cloud computing alla mobility, dalla sicurezza informatica all’e-commerce, focalizzando l’attenzione sul cambiamento necessario e inevitabile che l’affermazione del mobile, dei social media e delle nuove architetture IT sempre più network-centriche stanno imponendo alle aziende e ai consumatori.

In particolare Kiver ha partecipato allo workshop di Gartner, che si è focalizzato sulle potenzialità dei social media come strumento di comunicazione per le imprese, evidenziando come tra i canali social quello prediletto dalle aziende sia Facebook (in testa con l’82% delle preferenze) e quello di UNICOM (associazione che raccoglie il maggior numero di imprese di comunicazione a capitale italiano) che invece ha affrontato il tema dei social media dal lato delle aziende b2b, che, sempre più investite di un ruolo attivo nella comunicazione emozionale del brand attraverso i canali social, possono diventare molto più competitive e aumentare l’engagement.