Contattaci

Nonsolokiver
Novità, trend di mercato
e curiosità

News

Advertising: Google batte la carta stampata in USA

13 novembre 2012 15:13
newspaper_media

Google inghiotte la carta stampata negli Stati Uniti e per la prima volta registra ricavi pubblicitari superiori a quelli di quotidiani e riviste. Il segnale è inequivocabile per il mondo dell’editoria che, già colpito duramente dagli andamenti macroeconomici negativi e dalle radicali trasformazioni del settore, si trova a competere col colosso del web.

I tempi duri della carta stampata sembrano non finire mai. Proprio ieri a Milano, in occasione del consiglio di amministrazione di Rcs Mediagroup, si è svolto lo sciopero dei giornalisti della Rcs Periodici, l’ennesima manifestazione del malessere che si respira nel settore dell’editoria, afflitto da una pesante recessione che si misura con ricavi consolidati in calo, crollo delle vendite (a settembre Ads ha censito per il Corriere della Sera 413 mila copie, con un calo del 9,2% rispetto ad agosto) e collasso dei ricavi pubblicitari.

google-advertising-revenue-nov-2012Con conseguenze disastrose, primo fra tutti il ridimensionamento dell’organico, come quello recentemente annunciato dallo storico quotidiano spagnolo El Pais di un terzo del personale e che minaccia molte altre prestigiose testate nazionali e internazionali tra cui Le Monde, The New York Times e il Guardian.

Intanto la migrazione della pubblicità dalla carta stampata ai nuovi media continua e negli Stati Uniti raggiunge risultati allarmanti: secondo i dati riportati dal sito Statista, nei primi sei mesi del 2012, i ricavi della raccolta pubblicitaria di Google (20,8 miliardi), hanno superato per la prima volta quelli della carta stampata in U.S (19,2 miliardi).